Radar 2ª Edizione- Flussi della Fotografia Contemporanea

1 ottobre 2019 - Eventi

Da martedì 1 ottobre a domenica 6 ottobre la scuola Spaziotempo apre le sue porte al pubblico per una settimana di TALK, LEZIONI APERTE, LABORATORI, WORKSHOP e PERFORMANCE nella 2ª EDIZIONE di RADAR- FLUSSI DELLA FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA.

#Radar2019 nasce da un’idea della scuola Spaziotempo ed ha il focus di intercettare, divulgare, agevolare e creare lo scambio di modi di pensare e di intendere la Fotografia Contemporanea. Vuole porsi quale spazio di riflessione sugli effetti sociali e sulle contaminazioni della Fotografia Contemporanea ed assurge ad essere spazio critico di analisi del mondo attuale, laddove guarda alla funzione di Rappresentazione che essa possiede e alla sua capacità di influenzare il pensiero collettivo.

Radar ha l’obiettivo di permettere l’avvicinamento alle opportunità di istruzione e di carriera nella Fotografia mediante le lezioni aperte con i nostri docenti, i laboratori ed i workshop in cui i partecipanti potranno cimentarsi nei processi creativi ed artistici legati alla produzione di immagini, nonché acquisire conoscenze e nuove competenze.

PROGRAMMA

#rdr2019

martedì 1 ottobre, h 16,00-17,30

lezione aperta | LAVORARE CON LENTEZZA: IL RUOLO DELL’ANALOGICO NELLA FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA

A cura di Antonio Di Ciaula

—info: lezione aperta ad un massimo di venti partecipanti, necessaria prenotazione via mail.

martedì 1 ottobre, h 17,30-20,00

laboratorio | LABORATORIO DI CAMERA OSCURA

A cura di Antonio Di Ciaula

—info: laboratorio gratuito aperto ad un massimo di sei partecipanti; necessaria prenotazione via mail.

 

mercoledì 2 ottobre, h 14,30-16.30

—open day | PRESENTAZIONE DEL PERCORSO BIENNALE IN FOTOGRAFIA E COMUNICAZIONE VISIVA

A cura di Giovanni Albore | Direttore della Scuola Spaziotempo

 

mercoledì 2 ottobre, h 18.30-20,30

lezione aperta | DIFFONDERE FOTOGRAFIA. LUOGHI E PRATICHE DELL’INDAGINE CONTEMPORANEA

A cura di Alessia Venditti

ABSTRACT: La ricerca affannosa di immagini contemporanee passa, sempre più di frequente, attraverso canali virtuali gremiti. Sono i canali dell’inafferrabilità, del reale-irreale e del “tutto è possibile”. Tuttavia la fotografia del contemporaneo abita ancora musei, archivi, gallerie, riviste, volumi e collezioni. Quali sono, dunque, le pratiche odierne per lo studio, la tutela, la conservazione e la fruizione dell’immagine che continuano a renderne concreta e appetibile la realizzazione? Un dialogo sui luoghi e i soggetti della moderna fotografia per provare a tracciare le direttrici sulle quali virtuale e reale danno luogo ad un intreccio necessario.

— info: lezione aperta ad un massimo di venti partecipanti, necessaria prenotazione via mail.

 

giovedì 3 ottobre h 16,00-18,00

lezione aperta | THE LIGHT ROOM

A cura di Francesco Ricci

ABSTRACT: Quando tutto è cominciato si parlava di ‘dark room’ (camera oscura), un luogo misterioso ed affascinante in cui poter assistere alla nascita delle proprie opere, poterle toccare con mano ed osservarle  concretamente per la prima volta. Senza la camera oscura, della fotografia restava solo l’idea, più o meno confusa, più o meno ‘sfocata’. Il mondo digitale ha trasmesso, e spesso ancora oggi continua a trasmettere, la convinzione che non ci sia più bisogno di alcun luogo oscuro misterioso in cui dover entrare per guardare il frutto del proprio lavoro. Ha diffuso e continua a diffondere l’idea che basti una fotocamera digitale per creare e al contempo assistere alla nascita delle proprie fotografie. E se fosse solo un’illusione?

—info: lezione aperta a venti partecipanti; necessaria prenotazione via mail.

 

giovedì 3 ottobre h 19,30-21,00

—talk with Jacopo Benassi | IL CORPO, L’AUTORITRATTO, LA SCULTURA, E LA RINUNCIA

ABSTRACT: A partire da Crack, la sua mostra a Torino, l’autore ci racconta genesi ed evoluzione della sua produzione artistica, del ruolo che la musica ha avuto ed ha nella produzione delle sue Immagini, che diventano disco e poi libro, di come la documentazione della sua opera sia parte essa stessa dell’opera, una sorta di reportage del processo, e di quanto a tal fine diventi importante la presenza di uno studio fisico che assurge ad essere palcoscenico della relazione/interazione tra l’ambiente e le persone.

giovedì 3 ottobre h 21,00-21,30

performance fotografica dell’autore | AUDIOVISIVO IN TEMPO REALE

A cura di Jacopo Benassi

venerdì 4 ottobre, dalle 19,30 alle 21,30

talk with Chiara Bardelli Nonino, Photo Editor di Vogue Italia | FASHION AND POLITICS- Moda, Fotografia e Rappresentazione

ABSTRACT: Il mondo della moda si sta aprendo come mai in precedenza. Grazie all’accesso quasi universale garantito dai social media, sta passando sempre di più dall’esclusività all’inclusività, diventando un mezzo con cui portare avanti messaggi che vanno oltre allo stile: moda e politica sono sempre più intrecciate. Vogue Italia, dagli anni dei servizi rivoluzionari di Steven Meisel ha sempre parlato di moda in maniera tangenziale, unendo attualità, cultura pop, attivismo: una modalità che continua tuttora. Dai numeri dedicati alle over 70, al primo bacio omosessuale su una copertina di Vogue, alle famiglie arcobaleno e ai diversi modelli di mascolinità proposti da L’Uomo, al Photo Vogue Festival con mostre come Female Gaze e All that man is, l’idea di fotografia di moda portata avanti da Vogue Italia è un’idea contaminata dal mondo contemporaneo, in cui temi sociali legati alla rappresentazione e alla responsabilità di ciò che si decide di mostrare rappresentano il fulcro attorno a cui ruota tutto il resto.

venerdì 4 ottobre e sabato 5 ottobre, h 9,30-18,30

—workshop | SKINNERLAB: PHOTOBOOK MAKING

A cura di Milo Montelli, editore e fondatore di Skinnerboox

SkinnerLAB è un laboratorio pratico rivolto a tutti i fotografi che vogliono concretizzare il proprio progetto fotografico nella forma libro. Nei due giorni di workshop verranno impostati e discussi editing, sequenza e layout con l’obiettivo è di realizzare una maquette che ogni partecipante potrà utilizzare per promuovere il proprio lavoro o come inizio per la realizzazione di un libro fotografico.

—info: laboratorio a numero chiuso; il costo del Percorso è di 200 euro, necessaria pre-iscrizione.

PROGRAMMA DEI DUE GIORNI DI WORKSHOP:

• Contenuti e svolgimento
• Breve storia del libro fotografico
• Presentazione dell’attività editoriale #Skinnerboox
• Panoramica sulle attuali dinamiche internazionali del photobook publishing
• Presentazione e discussione del lavoro dei singoli partecipanti
• Editing e sequenza
• Layout e scelta materiali
• Creazione di un dummy

domenica 6 ottobre h 18,30-20,30

RADAR 2019 |  Evento di Chiusura | L’INTIMA VISIONE, WITTY KIWI PRESENTA GLI ULTIMI TITOLI PUBBLICATI
talk with Tommaso Parrillo, Founder of Witty Kiwi

LA 2* EDIZIONE DI RADAR-FLUSSI DELLA FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA NON SI FERMA, SI ESPANDE E SI PROPAGA.
Domenica 6 ottobre dalle 18,30 alle 20,30 chiuderemo questa settimana di eventi nella Fotografia Contemporanea con un eccezionale evento di chiusura. In un happening a partecipazione gratutita ospiteremo Tommaso Parrillo, fondatore ed editore della casa editrice Witty Kiwi nata con l’intento di promuovere la Fotografia attraverso libri, zine e magazine. Attraverso il racconto delle storie, dei progetti e degli autori, guarderemo alle novità editoriali, agli ultimi titoli pubblicati,e in un dialogo/interazione col pubblico cercheremo di comprendere in che direzione la Fotografia Contemporanea stia andando, mediante una riflessione sui suoi effetti sociali, sulla dicotomia tra realtà e finzione, nel tentativo ora di documentare e riportare, ora di immaginare e figurare.

L’incontro è gratuito ma prevede un numero massimo di partecipanti. E’ pertanto necessaria prenotazione via mail.

INFO E PRENOTAZIONI: segreteria@scuolaspaziotempo.it | +39 342 3737982

 

CONCEPT GRAFICO a cura di Luca Daretti

 

Comunicato Stampa – Radar – Flussi della Fotografia Contemporanea a Bari dal 1° ottobre